compravendite Roma investimento
04
Dec

Il 17% delle compravendite a Roma è per investimento

Secondo i dati del sempre prezioso Ufficio Studi Gruppo Toscano, nei primi due trimestri del 2020 si sono registrare compravendite immobiliari a scopo speculativo, quindi come investimento, per il 17,1% del totale, contro il 17,5% dello stesso periodo del 2019. 

Vuol dire, semplificando, che quasi un immobile su 5, a Roma, è stato acquistato per investimento, in un periodo che ha coinciso con la prima ondata, molto violenta, del contagio da Sars-COV-2. 

Un dato superiore alle media nazionale

Il dato è estrapolato dalle compravendite gestite dalle agenzie Tecnocasa sul territorio romano, ciò nonostante, se inserito all’interno dello scenario attuale, è da considerare un ottimo risultato

In particolare, a colpire è il fatto che Roma ha superato anche il dato sulla media nazionale, pari a 16,8%. 

Se ci spostiamo in provincia – che è in crescita nei trend del mercato immobiliare residenziale, in parte proprio a causa della pandemia in corso – il dato scende al 12,2% (+ 0,2% rispetto al 2019), mentre l’intera regione registra un 16,4% (-1,9% rispetto al 2019). 

E il mercato residenziale?

Anche il mercato residenziale, nello specifico le compravendite a scopo abitativo, registrate nel primo semestre del 2020, sono andate particolarmente bene, sempre tenuto conto dello scenario in cui si è operato. 

L’82,9% delle compravendite ha riguardato l’acquisto di una abitazione principale, contro il 77,6% della media nazionale. 

In provincia la percentuale scende al 79,5%

Compravendite immobiliari e accesso a mutui

Il risultato registrato nella città di Roma, e nel Lazio in generale, è anche frutto di un aumento dell’accesso al credito, quindi prestiti e mutui erogati dagli istituti di credito.

compravendite immobiliari roma mutui eorgati

Come si può notare da questo grafico realizzato dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, basato sui dati della Banca d’Italia, nel primo trimestre del 2020 si è registrato un + 30% rispetto al periodo precedente, seguito poi da un +23% nel secondo trimestre. 

Ecco cosa si legge nel comunicato

“Le famiglie laziali hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 1.875,1 milioni di euro, che collocano la regione al secondo posto per totale erogato in Italia, con un’incidenza del 14,54%; rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente in regione si registra una variazione delle erogazioni pari a +23,1%, per un controvalore di +352,1 milioni di euro. Se si osserva l’andamento delle erogazioni nella prima parte dell’anno, e si analizzano quindi i volumi del primo semestre 2020, la regione mostra una variazione positiva pari a +26,5%, per un controvalore di +792,3 mln di euro. Sono dunque stati erogati in questi primi sei mesi 3.782,8 mln di euro, volumi che rappresentano il 14,98% del totale nazionale.”